- Notaio Giovanni Maria Plasmati -

Chieti, c.so Marrucino, n.36; tel.: 0871.348750; fax: 0871.348991

 
 
                                                                                 Segui lo STUPIDARIO su:         




Massimo Della Forma (Pseudonimo)
Stupidario Notarile 
- Raccolta di situazioni ed affermazioni bizzarre capitate negli studi notarili, Aped, 2011. 
acquistabile a 10,00 euro su internet (www.ibs.it) o telefonando alla Casa editrice al numero 334.75994
***
BREVE BIOGRAFIA DELL’AUTORE.

Massimo Della Forma è Notaio, Dottore di Ricerca in Diritto Commerciale, relatore in vari convegni di materia civilistica ed autore di numerose pubblicazioni scientifiche e non. Queste ultime ancora inedite.

***
PRESENTAZIONE DEL TESTO.

L’idea dello Stupidario notarile è nata durante alcune chiacchiere scambiate tra amici durante un pranzo consumato in una calda giornata romana. Si parlava di problemi giuridici e ad un certo punto, non ricordo neppure come, il discorso divenne molto più leggero e piacevole: si iniziò a parlare delle “stupidaggini” ascoltate negli studi notarili, durante i duri anni di praticantato. Le vicende vissute frequentando gli studi notarili cominciarono a seguire l’una all’altra. Un primo amico esordisce: “Il Notaio, durante la lettura dell’atto e precisamente dopo aver detto che veniva venduto l’infra citato immobile, viene interrotto dal cliente che piccato ed in barese esclama: “Notà, l’immobile è vecchio ma non infracitato (che in dialetto significa fatiscente)”. Dopo il primo intervento ne segue subito un altro: “Un cliente, dopo aver ricevuto l’ammonizione da parte del Notaio di sottoscrivere in modo leggibile, prende alla lettera quanto dettogli e si sottoscrive: Leggibile”. Come per magia, tante altre situazioni divertenti e assurde iniziarono ad essere raccontate tra risa e gli sguardi incuriositi degli altri frequentatori del ristorante. Venne, allora, in mente di preparare un libro che raccogliesse le tante esternazioni, più o meno consapevoli, ascoltate, in modo anche da svecchiare l’immagine stereotipata che si ha di questi studi notarili, come ambienti freddi ed ostili. La concreta realizzazione del progetto, tuttavia, richiedeva tempo, volontà e collaborazione; cose che non si sono fatte attendere. Dopo circa un mesetto dalle chiacchiere scambiante nel ristorante, per un’influenza fui costretto a rimanere chiuso in casa e ad accantonare i vari impegni. Fu così che, in uno dei noiosi pomeriggi di influenza, grazie ad un noto e diffuso social network, creai un gruppo intitolato “Stupidario notarile” in cui iniziai a trascrivere le affermazioni e situazioni bizzarre cui mi era capitato di assistere. Dopo poche ore iniziarono a comparire sulla “bacheca” del neonato gruppo i primi commenti e racconti. Dopo poco iniziarono ad arrivare varie richieste di iscrizione al gruppo dai tanti frequentatori degli studi notarili che in breve divennero molto numerose. Nel testo si è usato il modo di comunicazione rapido e “figurativo” di internet, in modo da mantenere l’appeal del gruppo: alla descrizione della situazione particolare, infatti, seguono come  commenti, esclamazioni o semplici immagini di faccine stilizzate con l’indicazione dell’orario in cui sono stati effettuati. Lo Stupidario si è poi sviluppato grazie alla collaborazione di tante persone che frequentano il “mondo” notarile: notai, neonotai, praticanti, collaboratori di studio, avvocati, commercialisti, clienti o semplici curiosi, che con grande simpatia, naturalezza e a volte autocritica hanno raccontato gli errori o le battute cui hanno assistito. Devo ringraziare tutti coloro che, con i loro semplici racconti, riescono a rinnovare l’immagine del notariato, rendendolo più “umano”.

***
ESTRATTO


- Il Notaio: "...Tizio vende l'infra citato immobile...". Il cliente interviene dicendo: "Notaio, la casa è vecchia non infracitata (inteso come fatiscente)!!!!"

- Il notaio al momento della sottoscrizione dice: "mi raccomando, scriva leggibile" e il cliente, prendendo alla lettera quanto detto, si firma con LEGGIBILE!!!!

- Al momento delle firme Maria Bianchi firma: "Maria Bianchi in Rossi" e suo marito "Mario Rossi in Bianchi". Il Notaio accortosi della imprecisione richiama il sig. Mario, precisandogli che solo le donne (un tempo) dovevano firmare indicando accanto al proprio cognome quello del marito. Mario, sentendosi rimproverato disse: "Notaio, sono io che sto in mia moglie!"

- Il cliente: "Notaio devo fare un atto di trapasso" (Un misto tra: “trasferimento” e “passaggio”).

- Per errore di battitura su di un atto risulta indicato: “Innanzi a me Notaio è scomparso  (anziché comparso) il signor Tizio” e quest’ultimo interrompendo la lettura, giustamente dice: “Notaio io sono ancora qua!”.

 - Il testatore: "Notaio, posso pagare l'imposta di successione... così mi tolgo il pensiero?"

- Il notaio legge il testamento segreto di un tizio dove, a causa dei rancori nei confronti della moglie, racconta quasi per sfregio la prima notte di nozze, statica e dinamica...caso realmente accaduto...

- Notaio, posso fare un testamento pubblico che rimanga segreto?

- Il Notaio: ''Vi presento la dottoressa .... , aspirante notaio'' Il cliente attonito: ''Ma perché? Possono diventare Notaio anche le donne adesso?'' 

- Cliente sottoscrive 'Maria Rossi vedova Bianchi'. Il notaio le dice: 'Signora, mi firma di nuovo senza vedova?'. E la signora scrive 'Maria Rossi senza vedova'... Abbiamo ristampato l'atto e conservato il capolavoro

- Repertorio N. 2: siamo alle firme marginali; comincia il primo, passa il secondo e via il terzo, il quarto (tre nomi e due cognomi) pensa bene di dare sfogo a tutta la sua megalomania, così inforca la penna e mi fa un firma che occupa i 5/7 del foglio. Io, semincazzato, guardo il nome del quinto - sette lettere fra nome e cognome - tiro un sospiro di sollievo e con tono rassicurante di quello che sa tutto ma proprio tutto gli porgo il foglio: "Lei che ce l'ha corto, firmi qui!". E poi, resomi conto, aggiungo: "Sì, intendevo il nome... non sia mai!". Giusto per riparare... ahahahhaha, rido ancora, ci mancava solo un: "Notaio ma lei come lo sa??!"

-  Notaio, nessun problema di sanatoria: la veranda è stata realizzata in profilattico d'alluminio !!!

- A volte i cognomi tipici del posto producono effetti esilaranti...il notaio che mi ha preceduto ricevette il primo atto in cui una comparente era "Addolorata Figone in Ginocchio"

- "Detti comparenti..." "No notaio, siamo solo noi i parenti non li abbiamo portati".. 
16 febbraio alle ore 1.07 

- "Notaio guardi che ha sbagliato....chi è sto de cuius?

- "Confinante con...con....e con...salvo altri" sguardo attonito, la moglie guarda il marito e chiede: "ma chi è sto Salvatore Altri?"

- "Devo pubblicare un testamento olografico"

- “Suo figlio è sposato in comunione legale o in separazione?”
“Beh, la PRIMA COMUNIONE sono sicuro che l’ha fatta.”

- “Vorrei costituire una società a responsabilità limitata unipersonale. I soci sono due.”

- “La situazione dei terreni e degli accessi fa presupporre che si tratta di servitù costituita per destinazione del padre di famiglia.”
“Dottore, scusi: ma perché mi parla del padre di famiglia? Quello è celibe.”
Da qui la servitù per destinazione del celibe.

- Avvocato: “A seguito della cessione degli immobili, la mia cliente pretende il rilascio di una quietanza urbi et orbi.”
Applausi a scena aperta.

- “Dottore lei non capisce molto di diritto: il giudice Santi Licheri a Forum ha detto che si può fare un atto di vendita senza andare dal notaio.”
“Scusi: e come?”
“L’atto lo predisponiamo noi, lo facciamo autenticare dall’ufficiale dell’anagrafe del comune, lo registriamo all’ufficio del registro da soli e lo spediamo per posta al catasto.”

http://www.ibs.ithttp://www.facebook.com/profile.php?id=100000456291401&ref=mfhttp://www.facebook.com/profile.php?id=100000456291401&ref=mfhttp://www.facebook.com/mary.donato77?ref=mfhttp://www.facebook.com/profile.php?id=1636580683&ref=mfhttp://www.facebook.com/peppa.randazzo?ref=mfhttp://www.facebook.com/group.php?gid=10150098462185553&v=wall&story_fbid=10150099208895553&ref=mf%22%20%5Co%20%22%22%20%5Ct%20%22http://www.facebook.com/peppa.randazzo?ref=mfhttp://www.facebook.com/peppa.randazzo?ref=mfhttp://www.facebook.com/peppa.randazzo?ref=mfhttp://www.facebook.com/Aroveto?ref=mfhttp://www.facebook.com/Aroveto?ref=mfhttp://www.facebook.com/Aroveto?ref=mfshapeimage_2_link_0shapeimage_2_link_1shapeimage_2_link_2shapeimage_2_link_3shapeimage_2_link_4shapeimage_2_link_5shapeimage_2_link_6shapeimage_2_link_7shapeimage_2_link_8shapeimage_2_link_9shapeimage_2_link_10shapeimage_2_link_11shapeimage_2_link_12
http://www.facebook.com/group.php?gid=10150098462185553